Libri Antichi e Moderni

Libri antichi e di pregio di tutte le epoche, eventi e mostre d'arte

RATTI Carlo Giuseppe pittor genovese

Istruzione di quanto può vedersi di più bello in Genova in pittura, scultura, ed architettura ecc.

dalle Stampe di Paolo e Adamo scionico Genova 1766

ediz. originale, in 8° (cm 16x11), pp. 2 b., XXII di dedica a Girolamo Durazzo patrizio genovese e prefazione dell'A., 6 nn. di Sonetto, 404, 1 pianta urbanistica incisa di 'Genova nel solo giro delle sue mura vecchie con l'esposizione delle Chiese e luoghi principali: Misurata a passi Geometrici da Giacomo Brusco Ingegnere Aiut 1766' (matrice 31 × 45 cm) ripiegata. Bross. recente muta con tit. su cartiglio al ds. Prima edizione della prima guida di Genova, redatta dal pittore Carlo Giuseppe Ratti (Savona 1737 - Genova 1795), direttore della Scuola di Pittura dell'Accademia Ligustica di Belle Arti. Figlio dell'illustre pittore genovese Giovanni Agostino Ratti, Carlo Giuseppe studiò a Roma con Placido Costanzi e lì ebbe modo di frequentare Pompeo Batoni e di stringere amicizia con Anton Raphael Mengs; molto interessato alla storiografia, il suo desiderio era di riformare e ringiovanire la tradizione artistica genovese dell'Accademia ligustica dove, nel maggio del 1766 ricevette la nomina di accademico di merito. La sua principale pubblicazione, tra molte altre, fu la revisione del 1768-1769 delle Vite de pittori del Soprani, di cui fu il continuatore, sebbene meno metodico e brillante, e la presente opera che fu riproposta con aggiornamenti nel 1780, quando diede alle stampe anche la “Descrizione delle pitture, scolture e architetture che trovansi in alcune città, borghi e castelli delle due Riviere dello Stato Ligure” (Genova, Gravier). Leg. un po' allentata e piccoli fori di tarlo al margine sup. delle pp. da 253 a 294 senza perdita di testo; esemplare fresco tranne lievi fior. alle ultime pp. Molto raro.

033-Liguria

Prezzo: 1300 €


continua navigazione